Il Blog di Torrefazione Caffè Lavinia

Il Blog di Torrefazione Caffè Lavinia > BAKE COFFEE

BAKE COFFEE

Torta tartufone al cioccolato e caffè

Share on Facebook
Tweet

INGREDIENTI
Per la torta

300  gr di farina 00
1 bustina di lievito per dolci
150 gr di zucchero
150 gr di Vallé
3 uova a temperatura ambiente
30 gr di cacao amaro
2 cucchiaini di caffè liofilizzato
50 ml di latte
1 bustina di vanillina
Per la farcitura

100 m di Caffè Lavinia
50 ml di acqua
80 gr di zucchero
dai 2 ai 5 cucchiai di rhum (a piacere)
Per la crema

250 ml di panna liquida, ben fredda
200 gr di cioccolato fondente
50 gr di zucchero

Accendete il forno a 180 gradi. Foderate il fondo di uno stampo a cerchio rimovibile (22 cm diametro) e ungete i bordi. Mescolate farina, lievito, cacao e Caffè Lavinia e setacciate (per setacciare il caffè schiacciatelo con le dita sul setaccio per polverizzarlo). A parte, lavorate Vallé.. naturalmente con zucchero e vanillina fino ad ottenere un composto morbido
Unite un uovo alla volta amalgamando bene prima di passare al successivo. Unite la farina poca per volta e ammorbidite col latte quando il composto diventa asciutto
Versate nello stampo e infornate per 45-50 minuti (fate la prova stecchino). Sfornate, attendete ¼ d’ora, poi sformate con cautela e mettete a raffreddare sulla gratella
Quando la torta è fredda potete decorarla. Preparate lo sciroppo versando il Caffè Lavinia, l’acqua e lo zucchero in un pentolino. Portate a ebollizione e lasciate sobbollire per 2-3 minuti, spegnete e lasciate raffreddare leggermente. Nel frattempo, spezzettate il cioccolato, fate sciogliere a bagnomaria e mettete da parte a raffreddare
Montate leggermente la panna con un frullino a mano (deve rimanere morbida, non troppo montata), unite lo zucchero e frullate il poco che basta ad amalgamare. Unite il cioccolato fuso alla panna e mescolate rapidamente con delicatezza, con un movimento dal basso verso l’alto
Aggiungete il rhum allo sciroppo e mescolate. Tagliate la torta a metà e spennellate lo sciroppo, farcite con 1/3 della crema, ricomponete la torta e decorate con la crema rimasta (anche sui bordi). Mettete in frigo almeno per un’ora. Prima di servire, spolverate con cacao in polvere.


Il Blog di Torrefazione Caffè Lavinia > BAKE COFFEE

BAKE COFFEE

TORTINE CON CREMA AL CAFFE' E MASCARPONE

Share on Facebook
Tweet

Tortine di crema al Caffè Lavinia e mascarpone senza cottura, un dolcetto davvero goloso, facilissimo da realizzare e ideale per ogni occasione, preparare queste tortine è davvero facilissimo, come dico sempre le possiamo servire anche come semifreddo, le mettiamo in freezer e appena sono fredde le gustiamo in tutta la loro bontà e con tutto il sapore del caffè, bastano pochi ingredienti per prepararle, sono freschissime e profumate,vediamo come realizzarle 

INGREDIENTI: per 6 tortine 250 grammi di biscotti al cacao 150 grammi di burro 100 grammi di mascarpone 100 grammi di panna 50 grammi di zucchero a velo 4 cucchiaini di caffè Lavinia solubile oppure 1 tazzina di caffè ristretto cacao

PROCEDIMENTO: Sbriciolare i biscotti finemente, metterli in una terrina ed unire il burro fuso. Con la pellicola trasparente foderare degli stampi per muffin, vanno bene anche quelli in alluminio usa e getta.
Mettere negli stampi una quantità di biscotti (lasciarne da parte una piccola quantità per la copertura) e comprimerli bene con la mano sia sul fondo ed alzare anche i bordi.
Montare la panna con lo zucchero a velo ed unire anche il mascarpone ed il caffè, mescolare fino ad ottenere una crema omogenea.
Mettere due cucchiai di crema in ogni stampino e livellare bene.
Con le mani leggermente umide fare dei cerchi con rimanenti biscotti e metterli sulla crema.
Trasferire le tortine n frigorifero per circa un paio d’ore, oppure se volete accelerare i tempi in freezer per un ora.
Le tortine al Caffè Lavinia sono pronte per essere servite, con una spolverata di cacao..buon appetito!

Il Blog di Torrefazione Caffè Lavinia > BAKE COFFEE

BAKE COFFEE

Liquore cremoso al caffè

Share on Facebook
Tweet
Buongiorno, oggi parliamo del liquore al caffè!!!
Questa ricetta caffeicola, ci è stata inviata da Cristina, chiaramente l’ho provata personalmente perché lo servirò durante le feste di Natale.
Per la sua preparazione ho scelto la miscela Top Espresso di Caffè Lavinia, per un caffè potente intenso e corposo. Con la sua spiccata aromaticità è in grado di accompagnare, sublimandole, la morbidezza della panna e la nota profonda e profumata di vaniglia, per un after dinner che farà felici anche i vostri amici più esigenti. Come digestivo di fine pasto è la fine del mondo, ma sa il fatto suo anche nel dare una marcia in più ai dolci al cucchiaio. Cristina suggerisce poi, se proprio vogliamo esagerare, di usarlo nel tiramisù assieme al caffè espresso per aromatizzare i savoiardi. I miei ospiti si staranno già leccando i baffi all’idea di quello che degusteranno prestissimo ;-)


INGREDIENTI (dosi per 1,3 L circa)

Caffè in polvere q.b.

500 ml di panna fresca

250 gr di zucchero integrale di canna

250 gr di zucchero bianco

1 bacca di vaniglia

200 ml di alcool per uso alimentare a 95°C

PREPARAZIONE


Scalda la panna assieme alla bacca di vaniglia. Non appena sfiora il bollore spegni il fuoco ed elimina il baccello della vaniglia. Aggiungi gli zuccheri e mescola sino a che non si saranno sciolti. Lascia raffreddare. Ora occupati del caffè (rigorosamente Caffè Lavinia). Il procedimento è un po’ particolare ma è il segreto per ottenere un’ottima crema al caffè, densa, goduriosa e profumata.
Prepara il caffè con una caffettiera da 4 persone. Non appena è pronto versalo in una tazza e attendi il tempo necessario affinché la caffettiera si raffreddi. Quello che devi fare è preparare un “caffè di un caffè”. Mi spiego meglio: con il caffè ottenuto dalla prima moka riempi la caffettiera (sì hai capito bene, non devi utilizzare l’acqua ma il caffè) e procedi come se stessi facendo un normalissimo caffè (polvere di caffè nel filtro ecc. ecc.). Dovrai fare ben quattro “caffè di caffè”. È un’operazione un po’ noiosa però credimi che farà la differenza: quello che otterrai sarà un super caffè concentrato. Lascia raffreddare e unisci alla panna. Mescola il tutto e aggiungi solo ora anche l’alcool.Imbottiglia e lascia riposare per almeno una settimana in frigorifero. La crema al caffè si conserva per un anno circa (ad una temperatura di 4°/6° C), anche se è talmente deliziosa che siamo sicuri finirà molto prima!


Il Blog di Torrefazione Caffè Lavinia > Come è fatto il Caffè?

Come è fatto il Caffè?

Share on Facebook
Tweet
Il meraviglioso mondo del caffè: dall'albero alla tostatura, dal confezionamento fino alle diverse moke e modi di fare il caffè nel mondo. Buona visione e buon Caffè Lavinia ;)
Caffè Lavinia rispetta tutte le fasi per la migliore tostatura del caffè
Il Blog di Torrefazione Caffè Lavinia > BAKE COFFEE

BAKE COFFEE

Torta soffice al caffè - Delizie per il palato

Share on Facebook
Tweet
Buongiorno amici del caffè, da oggi nasce la nostra nuova sezione, si chiamerà BAKE COFFEE e raccoglierà tutte le ricette a base di caffè (torte, semifreddi, liquori e chi più ne ha più ne metta!).
Oggi prepareremo una Torta soffice al caffè, impasto pronto in pochi minuti e subito in forno! Un dolce per colazione da abbinare ad una bollente tazzina di caffè Lavinia e al cappuccino.

INGREDIENTI
3 uova
300g di zucchero
150ml di caffè Lavinia ristretto
200g di burro fuso
320g di farina
1 bustina (16g) di lievito per dolci

COME PREPARARE LA TORTA SOFFICE AL CAFFE’

In una ciotola rompiamo le uova e frulliamo con uno sbattitore elettrico. Ora aggiungiamo gli altri ingredienti uno alla volta e frulliamo per incorporarli al composto prima di aggiungere il successivo. Aggiungiamo lo zucchero, il #caffè, il burro fuso, e incorporiamo la farina poca per volta.
Infine aggiungiamo il lievito per dolci. Mescoliamo bene ed ecco pronto l’impasto per la torta soffice al #caffè.
Prendiamo una tortiera apribile del diametro di 24 cm, ricoperta di carta forno sul fondo e sui bordi, versiamo l’impasto e livelliamo con una spatola.
Inforniamo a 180° per 40 minuti, usando il forno statico.
Trascorso il tempo sforniamo, aspettiamo qualche minuto e apriamo la tortiera sistemando la torta sul piatto. La torta è sofficissima e profumata!

Il Blog di Torrefazione Caffè Lavinia > Caffè Lavinia

Caffè Lavinia

Dalla tradizione una storia di famiglia

Share on Facebook
Tweet
Ciao in tutte le lingue del mondo…
Oggi comincia la mia nuova avventura nel mondo del blog…vorrei condividere con voi un po’ del mio sapere e, trovare insieme gli argomenti più accattivanti per esplorare il meraviglioso mondo del caffè.
La mia passione per l’oro nero, inizia tanti anni fa (non dico da quando altrimenti gli anni iniziano a pesare), quando ero bambina e venivo avvolta dal profumo della tostatura dei grani di caffè nella torrefazione di famiglia.
Quella macchina, che con le sue grandi braccia faceva girare i grani del caffè, mi affascinava e con la curiosità tipica dei bambini, guardavo estasiata il lavoro del torrefattore.
Il processo di tostatura è, dopo l’acquisto del giusto chicco verde, il momento più importante per conferire l’aroma inconfondibile. Esso consiste nel portare i chicchi di caffè a temperature molto elevate per circa 15-18 minuti. I chicchi di caffè verde si trasformano in chicchi friabili, leggeri, bruni e profumati. Ed è in questo processo che si formano le sostanze responsabili del gusto e dell'aroma del caffè. Nel corso della tostatura il caffè viene portato ad una temperatura compresa fra i 190°C (tostatura chiara) fino ad un massimo di 230°C (tostatura scura). Normalmente le miscele di caffè espresso vengono tostate fino ad un massimo di 120°C (tostatura media). Nel corso delle fasi di tostatura il chicco verde subisce delle trasformazioni chimiche molto importanti: dopo una prima fase di scambio di calore in cui inizia ad assumere un colore dorato ed inizia a formarsi il profumo di tostato, nella fase successiva a seguito dell'aumento della temperatura esso diventa man mano più scuro e perde il 18-20% del suo peso. La sua densità diminuisce e comincia a perdere anidride carbonica (processo che continua anche nei giorni successivi la tostatura), fenomeno che gli fa aumentare il volume (i chicchi tostati diventano più grandi).
Caffè Lavinia è la sintesi perfetta per conferire il giusto colore e aroma ai grani. Una volta raggiunto il grado di tostatura ottimale il caffè deve essere immediatamente raffreddato per evitare che continui la combustione. Il processo di raffreddamento ad aria è quello che garantisce i migliori risultati perché lascia gli aromi migliori e preserva il caffè da ogni traccia di umidità. Normalmente dopo la tostatura il caffè viene lasciato riposare per alcuni giorni in appositi silos prima di essere confezionato.

Il Blog di Torrefazione Caffè Lavinia > I benefici del caffè

I benefici del caffè

Share on Facebook
Tweet
Siamo online con il nostro Blog di Caffè Lavinia dedicato ai nostri clienti fedeli e a tutti coloro che navigando entreranno in contatto con noi.

Aprire un blog interamente dedicato alla nostra attività, rappresenta l’inizio di una nuova avventura nella quale mettere a disposizione tutte le nostre conoscenze ma soprattutto ci offre l’opportunità di raggiungere chi non ci conosce, chi può trovare nella nostra realtà un'interessante novità da scoprire.

Il nostro obiettivo è quello di raccontare il meglio della nostra attività, offrire maggiori informazioni sui nostri prodotti e servizi e rispondere ai commenti e alle richieste degli utenti web.

Nei nostri articoli cercheremo di regalare agli utenti curiosità e aggiornamenti sulla bevanda più antica del mondo: il caffè.

Oggi vogliamo condividere con voi un’importante notizia riguardo le proprietà e i benefici del caffè.

Si è sempre parlato delle proprietà benefiche del caffè ma che addirittura allungasse la vita no.

Oggi alcuni studi pubblicati su riviste di medicina rivelano che il consumo di caffeina riduce il rischio di mortalità.

Rispetto a chi non beve caffè, chi consuma una tazza di caffè da 235 ml al giorno ha un rischio inferiore del 12% di morte da cause derivanti da disturbi cardiaci, cancro, ictus, diabete, problemi respiratori e renali (si consideri che la nostra tazzina è invece intorno ai 40 ml).

Va ancora meglio a chi consuma tre o più tazze: il rischio di mortalità, rispetto ai non bevitori, è più basso addirittura del 18%.La riduzione del rischio per chi consuma caffè trova le sua spiegazione nella sua composizione con la presenza di numerosi antiossidanti tra cui i polifenoli (potenti antiossidanti vegetali), gli acidi clorogenici, i diterpeni che sono presenti in resine e balsami vegetali.

Consumare quindi due o tre tazze di caffè ha un effetto antiossidante pari se non superiore a quello ottenuto se si consumano frutta e verdura tre volte al giorno.

Per noi amanti del caffè queste notizie possono solo rallegrarci!


Non esitate quindi a contattarci per richiedere informazioni sui nostri prodotti o anche per darci alcuni suggerimenti, cercheremo di soddisfare al meglio e in tempi brevi le vostre richieste. Scorrendo fra le pagine del nostro sito www.caffelavinia.com troverete informazioni utili sulla nostra attività e gli indirizzi utili per raggiungerci via mail, telefono o in sede. Tutto lo staff di Caffè Lavinia vi augura quindi una buona lettura.